Consegna
Consegna gratuita per ordini superiori a 50€
Pagamenti
Pagamenti sicuri

La foratura del legno: che cos’è e quali utensili utilizzare per un’ottima finitura

Facebook
Twitter
LinkedIn

Che cos’è la foratura

Per foratura si intende un’operazione che consiste nel praticare uno o più fori di vario diametro e profondità sulla superficie di un materiale o di una struttura con l’utilizzo di utensili da taglio specifici, come le punte a forare.

Se la sezionatura è una delle operazioni fondamentali quando si parla di lavorazione del legno, altrettanto importante è la fase della foratura che necessita di lavorazioni eseguite con la massima precisione per assicurare l’incastro ottimale dei vari componenti in fase di assemblaggio. La lavorazione di foratura ci permette di ottenere asole, fori e sedi per cerniere tramite l’impiego di appositi macchinari e utensili adeguati.

I fori e le loro funzioni

I fori che si possono effettuare sul legno sono principalmente di due tipi: fori ciechi e fori passanti.

Fori ciechi

Per foro cieco si intende una foratura parziale del pannello, quindi il foro non attraversa tutto il materiale ma è evidente solo da un lato e le dimensioni del foro variano in base allo spessore del pannello e al suo utilizzo. L’esecuzione di questo foro è necessaria per il fissaggio di sportelli, per il montaggio di mensole o per l’assemblaggio di componenti (ad esempio di un armadio).

Fori passanti

Il foro passante a differenza del foro cieco, attraversa il pannello e viene realizzato, ad esempio, per permettere il passaggio dei componenti in fase di montaggio.

Le forme dei fori variano in base alla tipologia di foratura e possono essere:

  • Fori per cerniere o levanodi: sono fori ciechi utilizzati precisamente per l’inserimento delle cerniere;
  • Fori con svasature: sono sia fori ciechi che passanti, utilizzati per il passaggio delle viti a testa svasata in modo che la testa della vite rimanga completamente al pari con la superficie del pannello.
La foratura del legno: che cos'è e quali utensili utilizzare per un'ottima finitura

Macchine e strumenti per forare il legno

Le tipologie di macchine per la foratura

Ci sono varie tipologie di macchine per forare il legno, utilizzate sia dalle piccole-medie imprese che dalle grandi industrie:

  • Foratrici automatiche: grazie all’elevato livello di automazione sono in grado di produrre un alto numero di pezzi al minuto con un eccellente finitura e precisione. Sono utilizzate soprattutto nella produzione di mobili.
  • Foratrici semi-automatiche: queste macchine offrono molta flessibilità e performance anche alle piccole-medie imprese ed artigiani.
  • Foratrici a controllo numerico: consentono la realizzazione di centinaia di fori in poco tempo su pannelli di diverso spessore e dimensioni, infatti con l’utilizzo di questa macchina la foratura si rivela estremamente performante.

Gli strumenti per la foratura

La buona riuscita di questa lavorazione dipende dall’utilizzo di giusti utensili e macchine da foratura. La scelta di questi utensili avviene in base alla finalità di lavorazione e per questo motivo affidarsi a Mancini Utensili significa acquistare utensili sempre all’avanguardia, in quanto siamo in grado di condurre i clienti verso la giusta tipologia, dimensione e forma adatta in base alla lavorazione da effettuare e al tipo di materiale utilizzato. Altri aspetti da tenere in considerazione sono la parte del pannello che deve essere lavorata, il tipo di finitura del foro e la sua profondità.

Le punte a forare sono suddivise in base alla tipologia di lavorazione che deve effettuare e possono essere:

  • Punte per forare e contornare;
  • Punte per scanalature;
  • Punte per fori ciechi;
  • Punte per fori passanti;
  • Punte per cerniere;
  • Punte con svasature.

Le punte possono avere il corpo in acciaio, triamet o widia: la scelta di questo avviene in base alle caratteristiche del materiale da lavorare, dalla qualità e alle tolleranze richieste e in alcuni casi anche dalla tipologia di macchina utilizzata.

Le punte a forare di Mancini Utensili sono realizzate con taglienti in diamante policristallino (PCD), per maggiori performance e durata e grazie alla loro resistenza all’usura vengono utilizzate per lavorare anche materiali più duri e abrasivi.

La foratura del legno: che cos'è e quali utensili utilizzare per un'ottima finitura

I nostri utensili per foratura

I nostri utensili per foratura sono il complemento ideale per forare materiali diversi quali legno, alluminio e materie plastiche. Questi utensili consentono di lavorare rapidamente e con facilità anche il materiale più resistente, garantendo un taglio preciso per una lunga durata, grazie anche alla loro forma che garantisce prestazioni di taglio eccellenti senza scheggiature.

Scopri i nostri utensili per foratura: clicca qui!

Altre news che possono interessarti